Tutela legale Covid-19

Coronavirus: multe fino a 3000 euro per chi viola i divieti

La multa per chi viola le regole anti-contagio coronavirus salirà da un minimo di 400 a a un massimo di 3.000 euro. Per quanto riguardo spostamenti non necessari con veicoli, «la sanzione sarà aumentata fino a un terzo ma non ci sarà il fermo amministrativo del veicolo, solo le multe».
È prevista inoltre la «chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni» se si violano gli obblighi previsti per le attività commerciali. Nonché la possibilità per singole Regioni di adottare misure più dure di quelle nazionali se il contagio si acuisce, ma in coordinamento con il governo.

Depenalizzazione per 100 mila denunciati

Ma dalle nuove sanzioni arriva anche una buona notizia per i 100 mila denunciati nei giorni scorsi dalle Forze dell’ordine perché fermati in strada in violazione delle regole: la depenalizzazione di fatto decisa con il decreto legge fa cadere le accuse penali nei loro confronti, che poggiavano sull’articolo 650 del Codice che prevede la reclusione fino a 3 mesi o l’ammenda fino a 206 euro per chi viene giudicato colpevole di «inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

Sanzioni inasprite

Sul piano economico il colpo previsto per chi aggira i limiti emergenziali alla libertà di movimento si indurisce parecchio. Ma cade la prospettiva di essere messi a processo e di vedersi macchiare la fedina penale. Su questo terreno continua a muoversi solo chi viola l’obbligo di restare n casa perché risultato positivo al tampone Covid-19: per loro c’è la reclusione da uno a 5 anni prevista dall’art. 452 del Codice Penale per i delitti colposi contro la salute pubblica.

Tabella dei Contenuti

Avvocato Natascia Carignani